Per poter offrire un servizio efficiente e migliorare la navigazione, What about? viaggi e weekend si avvale di cookie.

Proseguendo nella navigazione, acconsente all'utilizzo degli stessi. Può in qualsiasi momento cambiare la configurazione o ricevere ulteriori informazioni consultando la nostra sezione sui cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Menu
Sei qui: HomeDestinazioniFranciaItinerari in autoTemplari e Catari, i misteri del medioevo

Templari e Catari, i misteri del medioevo

6 giorni/5 notti

Possibilità di volo diretto da Milano e Roma con Easy Jet e Air France


1° giorno: arrivo a Tolosa
2° giorno: Tolosa/Albi
3° giorno: Albi/Le Viala du Pas de Jaux/La Cavalerie/ Sainte-Eulalie-de-Cernon/La Couvertoirade/Montpellier
4° giorno: Montpellier/Beziers/Narbonne/Carcassonne
5° giorno: Carcassonne/Roquefixade/Montségur/Tolosa
6° giorno: partenza da Tolosa

 

  • Programma di viaggioOpen or Close

    1° giorno: arrivo a Lyon
    Arrivo dei Sigg. Partecipanti direttamente all’aeroporto di Lyon e ritiro dell’auto a noleggio. Trasferimento libero a Lyon. Chi ha la fortuna di visitare Lyon la sera può ammirare i suoi oltre 200 siti illuminati, passeggiando tra le vie ed i monumenti del centro storico. Sistemazione in albergo e pernottamento.

    2° giorno: Lyaon/il Beaujolais/Macon
    Prima colazione. Vale la pena spendere parte della mattinata a visitare il centro storico di Lione, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, con le sue viuzze, gli antichi passaggi detti "traboules", le piazze e l'animato lungofiume. Ma è lasciando la città in direzione nord che ci si inoltra lungo la strada dei vini Beaujolais, un'area costellata di vigneti e circondata da un paesaggio collinare meraviglioso, punteggiato di chateaux, come qui vengono definite le case vinicole più prestigiose. La prima grande città che si incontra lungo il percorso è Villefranche-sur-Saone, capitale dell'enogastronomia della regione, ma non solo: con i suoi edifici rinascimentali ed i numerosi musei e gallerie d'arte, anche la cultura trova spazio nella bella Villefranche. Poco lontano si trova Oingt, in un territorio conosciuto come " la piccola Toscana beajolaise", caratterizzato da piccoli villaggi arroccati dove sopra ad ogni cosa risalta l'uso dell'ocra gialla: case, chiese, muretti e chateaux, tutto risplende al sole grazie a questa colorazione molto calda e la regione ben merita il nome di Beaujolais des Pierres Dorées (pietre dorate). Proseguendo verso nord, in direzione Macon, ci si può concedere una tappa presso il villaggio di Romaneche-Thorins dove sorge, in un'area di 3 ettari, l'Hameau Duboeuf, un grande centro interattivo alla scoperta del mondo della vite e del vino Beaujolais. Arrivo infine a Macon. Pernottamento.

    3° giorno: Macon/Cluny/Charolais/Paray le Monial/Digoin
    Prima colazione. Macon è una cittadina molto piacevole, placidamente distesa sulle rive della Saone. I suoi dintorni brulicano di vigneti, castelli, in un susseguirsi di colline e tipiche casette. Il centro città è ricco di vie pedonali con negozi, piccoli e grandi magazzini e mercatini di primizie. Si può uscire dalla città attraversando il maestoso ponte Saint-Laurent per andare in visita ad una cantina produttrice di vini bianchi, rossi e rosati tipici della regione del Maconnais. Il territorio è disseminato di chateau, chiese romaniche, come la millenaria abbazia di Cluny, importante culla della riforma che cambiò tutto il monachesimo occidentale. Proseguendo in direzione ovest, ci si inoltra nel territorio del Charolais, famoso per l'allevamento bovino. E' possibile sostare presso la Maison du Charolais per degustare quest'ottima carne e conoscere qualcosa in più riguardo l'allevamento di questa pregiata razza bovina, che avviene in un contesto sano e a contatto con la natura. In contrasto con l'atmosfera conviviale che sicuramente incontrerete in questo territorio, si può terminare la giornata ricercando atmosfere un pò più spirituali in due luoghi apparentemente in contrasto per ideologie, ma dove silenzio e pace interiore sono denominatori comuni: la prima tappa è Paray-le-Monyal, luogo divenuto meta di pellegrinaggi a seguito di un'apparizione riconosciuta dalla Chiesa Cattolica. La seconda tappa è il Tempio dei Mille Buddha di La Boulaye, un vero e proprio museo a cielo aperto di architettura sacra ed arte himalayana. Arrivo infine a Digoin e pernottamento.

    4° giorno: Digoin/Lapalisse/Vichy/Clermont-Ferrand
    Prima colazione. Si lascia Digoin ed i suoi canali per scoprire un'altra città votata all'acqua, Vichy. Prima di giungervi, è interessante una tappa al villaggio di Lapalisse, sormontato dall'imponente castello di Jacques de La Palice, il famoso comandate che morì in battaglia e al quale i suoi soldati vollero dedicare un canto che, per via di errate trascrizioni, trasformò con il tempo la figura del valoroso combattente in un simbolo dell'ovvietà. Vichy è situata nella parte settentrionale dell'Avernia, un territorio di origine vulcanica, ed è stata fin dall'antichità una frequentata stazione termale, grazie alla presenza di acque calde e fredde curative. Con un'atmosfera tutt'oggi un pò aristocratica, grazie all'abile ricostruzione post bellica, Vichy è la tappa ideale per chi ama concedersi un momento di relax. In città le stazioni termali sono molteplici, sparse tra i parchi e le dimore nobiliari della città e l'offerta di bagni e trattamenti è veramente vasta. Si prosegue poi verso Clermont-Ferrand, nata dalla fusione di due città contigue, appunto Clermont e Montferrand. Un centro storico da scoprire a piedi, tra splendide architetture medievali, romaniche e la Cattedrale gotica costruita in pietra lavica nera. Pernottamento.

    5° giorno: Clermont-Ferrand/Thiers /Lyon/partenza da Lyon
    Prima colazione. Durante il tragitto di rientro verso Lyon, se l'orario del volo lo permette, può essere interessante visitare il bel villaggio medievale di Thiers, il paese della coltelleria e degli arrotini. Arrivo in aeroporto a Lyon, consegna dell'auto a noleggio e partenza per l'Italia.

        
  • Le quoteOpen or Close

    Quote su richiesta

  • Le quote comprendonoOpen or Close

    - noleggio dell’auto della categoria prescelta per 4 giorni con ritiro e rilascio a Tolosa aeroporto, incluso chilometraggio illimitato, CDW, TP, TASSE LOCALI
    - pernottamenti nella categoria di sistemazione indicata, in camere a due letti con servizi privati
    - trattamento di pernottamento e prima colazione
    - tasse e percentuali di servizio

  • Le quote non comprendonoOpen or Close


    - volo dall'Italia
    - pasti, bevande, mance ed extra in genere
    - visite ed escursioni
    - assicurazioni facoltative, extra, benzina, etc.
    - tasse aeroportuali
    - tutto quanto non incluso

 

Richiesta prenotazione

Compila questo modulo per richiedere la prenotazione dei servizi. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
Go to top